Studio legale Baccaredda Boy

La tutela penale del patrimonio culturale

La tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale concorrono a preservare la memoria della comunità nazionale e del suo territorio e a promuovere lo sviluppo della cultura.
Per tale motivo il legislatore con il D.lgs 22 gennaio 2004 n. 42 ha inteso raccogliere in un unico Codice le norme a tutela dei beni culturali e del paesaggio, integrando così le disposizioni -più generali- previste nel codice penale.

Sono beni culturali le cose immobili e mobili che presentano interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico, archivistico e bibliografico e le altre cose individuate dalla legge quali testimonianze aventi valore di civiltà.
Sono beni paesaggistici gli immobili e le aree costituenti espressione dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del territorio.

Lo studio offre la propria consulenza professionale in tale peculiare settore del diritto penale; vari i casi esaminati: dal reato di contraffazione di opere d’arte ( art. 178 Codice) alle violazioni in materia di alienazione dei beni ( art. 173 Codice ) ecc.

Lo Studio segue da anni, per una importante Casa D’aste, tutti gli aspetti riguardanti il mercato nazionale ed interrnazionale dell’arte e dell’antiquariato.